home page chi siamo procultur suoni e scene galleria di immagini contattaci
Festival dello spettacolo
 

Biglietteria online
Su questo sito hai la possibilità di acquistare biglietti online e prenotare il tuo spettacolo preferito direttamente da casa tua!

aiuto generale



Ultime news

nuovoTeatro Sancarluccio - I Virtuosi di San Martino
Napoli - da venerdì 18 aprile 2014, al nuovoTeatro Sancarluccio I Virtuos...

BIAGIO IZZO al Teatro Diana di Napoli
NAPOLI - Da giovedì, 17 aprile 2014, al Teatro Diana di Napoli BIAGIO IZZ...

GIOVEDIAMOCI al SANCARLUCCIO
Nuovo Teatro Sancarluccio - Komikamente in collaborazione con il Teatro D...

GIOVEDIAMOCI al SANCARLUCCIO
Nuovo Teatro Sancarluccio - Komikamente in collaborazione con il Teatro D...

tutte le news



















Archivio spettacoli Suoni e Scene

[ tutti gli spettacoli ] [ dettaglio dello spettacolo ]


ESSEOESSE

ESSEOESSE




di Bruno Tabacchini e Biagio Izzo

musiche di Jacopo Fiastri
regia di Claudio Insegno








con Francesco Procopio

scene LUIGI FERRIGNO
costumi GRAZIELLA PERA
disegno luci MASSIMO TOMASINO
coreografie MANOLO CASALINO

Breve sinossi
Durante una escursione dal villaggio vacanze di Sharm El Sheikh, il piccolo aereo che sorvola il deserto del Sahara per un giro panoramico con vista sulle piramidi, a causa di un’avaria al motore, è costretto ad un atterraggio di fortuna. Una carovana di berberi che si trovava nelle vicinanze accorre per prestare soccorso ai malcapitati. I soccorritori traggono in salvo tutti i passeggeri (almeno così credono) ma non si accorgono di quello che è rimasto chiuso in bagno e che, forse per aver battuto la testa, quindi mezzo stordito, non si era reso conto di cosa stesse accadendo; fatto sta che quando l’ignaro turista esce dal bagno, dopo avere percorso tutta la cabina passeggeri senza scorgere anima viva, messa la testa fuori dal portellone spalancato, si trova di fronte ad una verità agghiacciante: è rimasto solo in mezzo al deserto!
C’è un’oasi completamente disabitata alle sue spalle. L’oasi è il luogo immaginario della mente umana dove ognuno trova rifugio; al riparo dalla vita frenetica, dalle preoccupazioni, da una esistenza senza scampo, alla ricerca di un po’di pace. Un luogo rassicurante ma troppo distante dalla realtà in cui l’uomo è abituato a vivere. I rumori, gl’impegni di lavoro, la famiglia, gli affetti, tutto gli manca; anche il peggio del peggio che lui maledice tutti i giorni, gli manca.
Nel bel mezzo delle dune, davanti a lui si prospetta una lunga pausa forzata in un’oasi del tutto tagliata fuori dai classici itinerari turistici, dove l’unico punto di contatto con il vasto mondo è la radio di bordo.
Per niente rassegnato alla condizione di solitudine in cui è piombato l’uomo comincia a lanciare richieste di soccorso attraverso la radio tirata fuori dalla cabina di pilotaggio. La fusoliera del velivolo è immersa completamente in una montagna di sabbia . Ci sono le condizioni di sopravvivenza, ma il sole si fa sentire. Un colpo di calore può produrre effetti strani. Il turista disperso comincia a vedere intorno a sé ombre e figure che gli tengono compagnia, ma lo tormentano anche. Odalische sinuose si alternano a berberi, beduini, incubi, allucinazioni e miraggi.
Il magico isolamento del deserto può trasformarsi in incubo per chi, come molti di noi occidentali è abituato alla mentalità del “tutto e subito”, in un contesto dove si potrebbe addirittura trovare un equilibrio esistenziale mai sperimentato prima.











Date previste
Data Ora Titolo Location  
Non risultano date in archivio per questo evento.
 




[ tutti gli spettacoli ] [ dettaglio dello spettacolo ]
home page iscrizione newsletter informativa sulla privacy aiuto generale

[ condizioni di vendita ] [ diritti del cliente ][ modalità di pagamento ]


Procultur - Via Battistello Caracciolo, 16 - Napoli - Italia
Tel. 081.5448891 - Fax. 081.5644007 - E.mail info@festivaldellospettacolo.it




Dynform Software